Davide Ballardini raggiunge Attilio Perotti e si colloca dietro al solo William Garbutt per numero di mandati sulla panchina del Genoa - Fondazione Genoa 1893

Davide Ballardini raggiunge Attilio Perotti e si colloca dietro al solo William Garbutt per numero di mandati sulla panchina del Genoa

Davide Ballardini raggiunge Attilio Perotti e si colloca dietro al solo William Garbutt per numero di mandati sulla panchina del Genoa

ballardini spezia

Il richiamo di Davide Ballardini (subentrato a Gian Piero Gasperini nella stagione agonistica 2010/2011, a Luigi Delneri in quella 2012/2013, ad Ivan Jurić in quella 2017/2018 – il tecnico croato lo avrebbe poi avvicendato nel corso di quella successiva – sulla panchina del Genoa pone il tecnico romagnolo alla pari di Attilio Perotti e alle spalle del solo «Mister» – per antonomasia – William Garbutt, che capeggia con cinque la classifica degli allenatori con più di due incarichi alla guida del Genoa, che verrà evidenziata in dettaglio.

Il tecnico inglese, dopo averlo guidato per tre stagioni agonistiche, aveva lasciato nel 1915 – a sospensione del Campionato Italiano decretata – il Genoa per arruolarsi nell’Esercito Britannico nella Prima Guerra Mondiale, riprendendo ad allenare la squadra – dopo l’«interregno» dell’irlandese Thomas Coggins nella semiufficiale Coppa Federale del 1915/1916 e dell’italo-svizzero Enrico Pasteur II nella successiva attività episodica negli anni del conflitto – alla ripresa del Campionato nel 1919/1920 e nelle successive sette stagioni agonistiche. Tornato dopo dieci anni a dirigere la formazione rossoblù, aveva temporaneamente lasciato al suo fido collaboratore Ottavio Barbieri, il «timone del comando» all’inizio del 1939/1940, dovendo rientrare per questioni personali nella natìa Inghilterra, per poi riprenderlo fino quasi al termine della stagione agonistica, quando iniziò la sua «odissea» di cittadino di un Paese belligerante con l’Italia, che lo portò al confino – dopo che era stato scoperto il suo rifugio segreto ad Urbe, nel Savonese, – ad Acerno, nel Salernitano, e ad Orsogna, nel Chietino, e alla fuga ad Imola (nel 1944, durante il soggiorno nella località vicina a Bologna, perse la moglie, l’irlandese Anna Stewart, in un bombardamento degli Alleati). Richiamato dall’Inghilterra nella primavera del 1946, durante lo svolgimento della Coppa Alta Italia (competizione di «consolazione» per le squadre settentrionali della massima serie non qualificatesi al Girone Finale del Campionato Italiano e per altre delle categorie inferiori), guidò il Genoa per tutto il Campionato 1946/1947 e per parte di quello successivo.

Ottavio Barbieri dopo le due già ricordate esperienze al posto di Garbutt (la seconda fino al termine della stagione agonistica 1940/1941 con la collaborazione di Luigi Burlando) guidò i rossoblù anche nel 1946, nelle ultime cinque partite del Campionato Alta Italia, da lui iniziato come allenatore della Sampierdarenese, e nelle prime cinque della Coppa Alta Italia.

Maurizio Bruno, allenatore in seconda di Aldo Campatelli, lo sostituì interinalmente per due periodi, stanti le cattive condizioni di salute del tecnico milanese, nel Campionato 1968/1969 (nelle ultime giornate i due allenatori diedero vita a una «diarchia», che portò a tre anche le esperienze sulla panchina rossoblù del tecnico meneghino) e poi, avendo la funzione di viceallenatore anche nello sciagurato campionato successivo, conclusosi all’ultimo posto con la retrocessione in Serie C, prese il posto del primo allenatore Franco Viviani prima di «passare il testimone» al «duo» Ermelindo Bonilauri-Aredio Gimona (rispettivamente allenatore e direttore tecnico).

Luigi Simoni, che aveva terminato nella stagione precedente la sua carriera di calciatore, diventando l’allenatore in seconda di Guido Vincenzi, ne prese il posto dopo pochi mesi e lo mantenne nei successivi tre campionati, conquistando nella prima stagione agonistica in cui aveva avuto fin dall’inizio la responsabilità tecnica la promozione in Serie A, come nel successivo mandato – durato quattro anni –, concluso come il precedente dopo una retrocessione in Serie B; di livello decisamente inferiore fu la sua esperienza nella stagione agonistica 1987/1988, conclusasi con il licenziamento al termine del Girone d’andata del Campionato di Serie B.

Per salvare la squadra dalla retrocessione in Serie C1 al suo posto il presidente Aldo Spinelli richiamò Attilio Perotti, che dopo aver preso il posto di Tarcisio Burgnich nelle ultime cinque giornate del Campionato di Serie B 1985/1986, aveva sfiorato la promozione in Serie A in quello successivo, come avrebbe fatto alla sua terza esperienza nella stagione 1986/1987, finendo per legare il suo cognome solamente alla promozione in Serie B del 2005/2006, in cui, peraltro, guidò il Genoa solamente per nove incontri, avendo sostituito Giovanni Vavassori, poi richiamato al suo posto dal presidente Enrico Preziosi.

Francesco Scoglio guidò il Genoa per due campionati, rispettivamente conclusisi con la promozione in Serie A nel 1988/1989 e il mantenimento della categoria nel 1989/1990, per l’intero Campionato 1993/1994, dopo essere subentrato nel corso di quello precedente a Claudio Maselli, per poi essere esonerato nel 1994/1995 e riprendere la guida tecnica del Genoa e lasciarla nel 2001 nelle parti conclusiva ed iniziale di due diverse stagioni agonistiche.

Claudio Maselli, dopo aver salvato il Genoa dalla retrocessione in Serie B nel 1992/1993, subentrando a Luigi Maifredi, guadagnando così la riconferma nella successiva stagione agonistica, fece il suo ritorno sulla panchina rossoblù, dopo il licenziamento all’inizio dell’anno solare precedente, nel 1995, non riuscendo a ripetere l’impresa di due anni prima, con i rossoblù sconfitti sul campo neutro di Firenze 5-6 dopo i calci di rigore nello Spareggio per evitare la retrocessione in Serie B dal Padova; il tecnico romano sostituì poi Gaetano Salvemini nel Campionato di Serie B 1997/1998, ma venne esonerato già nel girone d’andata e sostituito da Tarcisio Burgnich.

Ivan Jurić, dopo aver portato il Crotone in Serie A per la prima volta nella sua storia nel 2015/2016, firmò un contratto triennale con il Genoa, di cui fu allenatore per gran parte della stagione 2016/2017 (con un «interregno» di sei partite di Andrea Mandorlini), nella parte iniziale di quella successiva e per un paio di mesi nell’ultima, subentrando a Ballardini e venendo sostituito da Claudio Cesare Prandelli.

 

WILLIAM GARBUTT (cinque incarichi)

 

Primo incarico

Campionato di Prima Categoria [Serie A] 1912/1913: tredici vittorie, un pareggio e quattro sconfitte

Campionato di Prima Categoria [Serie A] 1913/1914: venti vittorie (delle quali una a tavolino), cinque pareggi e tre sconfitte

Campionato di Prima Categoria [Serie A] 1914/1915 [conquista del titolo nazionale]: diciassette vittorie, un pareggio e tre sconfitte

Secondo incarico

Campionato di Prima Categoria [Serie A] 1919/1920: diciotto vittorie, tre pareggi ed una sconfitta

Campionato di Prima Categoria [Serie A] 1920/1921: dieci vittorie (delle quali due a tavolino), cinque pareggi e quattro sconfitte

Campionato di Prima Categoria [Serie A] 1921/1922: sedici vittorie, sei pareggi e due sconfitte

Campionato di Prima Divisione [Serie A] 1922/1923 [conquista del titolo nazionale]: ventidue vittorie e sei pareggi

Campionato di Prima Divisione [Serie A] 1923/1924 [conquista del titolo nazionale]: diciassette vittorie (delle quali tre a tavolino), sei pareggi e tre sconfitte

Campionato di Prima Divisione [Serie A] 1924/1925: quattordici vittorie, sei pareggi e sette sconfitte

Campionato di Prima Divisione [Serie A] 1925/1926: tredici vittorie, due pareggi e sette sconfitte

Campionato di Divisione Nazionale [Serie A] 1926/1927; quattordici vittorie (delle quali una a tavolino), cinque pareggi e nove sconfitte

Coppa Italia 1926/1927 (interrotta al IV Turno Eliminatorio): due vittorie e un pareggio

Terzo incarico

Coppa dell’Europa Centrale 1937: due vittorie e un pareggio

Campionato di Divisione Nazionale A [Serie A] 1937/1938: quindici vittorie, otto pareggi e sette sconfitte

Coppa Italia 1937/1938: una vittoria ed una sconfitta

Coppa dell’Europa Centrale 1938/1939: tre vittorie, un pareggio e due sconfitte

Campionato di Divisione Nazionale A [Serie A] 1938/1939: quattordici vittorie, sette pareggi e nove sconfitte

Coppa Italia 1938/1939: tre vittorie ed una sconfitta

Quarto incarico

Campionato di Divisione Nazionale A [Serie A] 1939/1940 (dalla IX giornata alla XXX giornata): dieci vittorie, tre pareggi e nove sconfitte

Coppa Italia 1939/1940 (dai Sedicesimi di Finale ai Quarti di Finale): tre vittorie

Quinto incarico

Coppa Alta Italia 1946 (dalla VI giornata del Girone Eliminatorio alle Semifinali): quattro vittorie, due pareggi ed una sconfitta

Campionato di Serie A 1946/1947: tredici vittorie, dieci pareggi e quindici sconfitte

Campionato di Serie A 1947/1948 (dalla I giornata alla XXI giornata): sette vittorie (delle quali una a tavolino), due pareggi ed undici sconfitte

 

ATTILIO PEROTTI (quattro incarichi)

 

Primo incarico

Campionato di Serie B 1985/1986 (dalla XXIV giornata alla XXXVIII giornata): due vittorie, un pareggio e due sconfitte

Coppa Italia 1986/1987: una vittoria, tre pareggi ed una sconfitta

Campionato di Serie B 1986/1987: dodici vittorie, diciotto pareggi ed otto sconfitte

Secondo incarico

Campionato di Serie B 1987/1988 (dalla XX giornata alla XXXVIII giornata) [conquista della promozione in Serie B]: cinque vittorie, sei pareggi ed otto sconfitte

Terzo incarico

Coppa Italia 1996/1997: due vittorie (delle quali una a tavolino), un pareggio ed una sconfitta

Campionato di Serie B 1996/1997: quindici vittorie, sedici pareggi e sette sconfitte

Quarto incarico

Campionato di Serie C1 2005/2006 (dalla XXVI giornata alla XXXIII giornata con il recupero – come terzo incontro – della XXIII giornata): quattro vittorie, due pareggi e tre sconfitte

 

DAVIDE BALLARDINI (quattro incarichi)

 

Primo incarico

Campionato di Serie A 2010/2011: undici vittorie, dieci pareggi e dieci sconfitte

Coppa Italia 2010/2011 (dal IV Turno Eliminatorio agli Ottavi di Finale): una vittoria ed una sconfitta

Secondo incarico

Campionato di Serie A 2012/2013 (dalla XXII giornata alla XXXVIII giornata: quattro vittorie, nove pareggi e quattro sconfitte

Terzo incarico

Campionato di Serie A 2017/2018: dieci vittorie, cinque pareggi ed undici sconfitte

Coppa Italia 2017/2018 (dal IV Turno Eliminatorio agli Ottavi di Finale): una vittoria ed una sconfitta

Coppa Italia 2017/2018 (III Turno Eliminatorio): una vittoria

Campionato di Serie A 2017/2018 (dalla II giornata – essendosi disputato il recupero della I giornata dopo il licenziamento – all’VIII giornata): quattro vittorie e tre sconfitte

Quarto incarico

Campionato di Serie A 2020/2021 (dalla XIV giornata)

Coppa Italia 2020/2021 (dagli Ottavi di Finale)

 

OTTAVIO BARBIERI (tre incarichi)

 

Primo incarico

Campionato di Divisione Nazionale A [Serie A] 1939/1940 (dalla I giornata all’VIII giornata): quattro vittorie, due pareggi e due sconfitte

Secondo incarico

Coppa Italia 1939/1940 (dalle Semifinali alla Finalissima): una vittoria ed una sconfitta

Campionato di Divisione Nazionale A [Serie A] 1940/1941 (con Luigi Burlando): dieci vittorie, nove pareggi ed undici sconfitte

Coppa Italia 1940/1941 (con Luigi Burlando): una sconfitta

Terzo incarico

Campionato Alta Italia 1945/1946 [Serie A] (dalla XXII giornata alla XXVI giornata): due vittorie, un pareggio e due sconfitte

Coppa Alta Italia 1945/1946 (dalla I giornata alla V giornata del Girone Eliminatorio): quattro vittorie ed un pareggio

 

ALDO CAMPATELLI (tre incarichi)

 

Primo incarico

Campionato di Serie B 1967/1968 (dalla XV giornata – con un turno di riposo alla XXXII giornata – alla XLII giornata; dalla I giornata – con un turno di riposo alla IV giornata – alla V giornata del Girone di Spareggio per evitare la retrocessione in Serie C; dalla I giornata alla IV giornata del Girone di Spareggio per evitare la retrocessione in Serie C): dieci vittorie, quindici pareggi e nove sconfitte

Campionato di Serie B 1968/1969 (dalla I giornata alla V giornata): due vittorie, due pareggi ed una sconfitta

Secondo incarico

Campionato di Serie B 1968/1969 (dalla XII giornata alla XVI giornata): una vittoria, due pareggi e due sconfitte

Terzo incarico

Campionato di Serie B 1969/1970 (dalla XXXI giornata alla XXXVIII giornata con Maurizio Bruno): due vittorie, quattro pareggi e due sconfitte

 

MAURIZIO BRUNO (tre incarichi)

 

Primo incarico

Campionato di Serie B 1968/1969 (dalla VI giornata alla XI giornata): tre vittorie, due pareggi ed una sconfitta

Secondo incarico

Campionato di Serie B 1968/1969 (dalla XVII giornata alla XXX giornata da solo; dalla XXXI giornata alla XXXVIII giornata con Aldo Campatelli): prima due vittorie, dieci pareggi e due sconfitte; poi due vittorie, quattro pareggi e due sconfitte

Terzo incarico

Campionato di Serie B 1969/1970 (dalla XIII giornata alla XXVI giornata) [retrocessione in Serie C]: due vittorie, otto pareggi e quattro sconfitte

 

LUIGI SIMONI (tre incarichi)

 

Primo incarico

Campionato di Serie B 1974/1975: sette vittorie, sette pareggi e sei sconfitte

Coppa Italia 1975/1976: due vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte

Campionato di Serie B 1975/1976 [conquista della promozione in Serie A]: quattordici vittorie, diciassette pareggi e sette sconfitte

Coppa Italia 1976/1977: due vittorie e due pareggi

Campionato di Serie A 1976/1977: otto vittorie, undici pareggi ed undici sconfitte

Coppa Italia 1977/1978: due vittorie, un pareggio ed una sconfitta

Campionato di Serie A 1977/1978 [retrocessione in Serie B]: cinque vittorie, quindici pareggi e dieci sconfitte

Secondo incarico

Coppa Italia 1980/1981: tre pareggi ed una sconfitta

Campionato di Serie B 1980/1981 [conquista della promozione in Serie A]: diciassette vittorie, quattordici pareggi e sette sconfitte

Coppa Italia 1981/1982: due vittorie e due sconfitte

Campionato di Serie A 1981/1982: sei vittorie, tredici pareggi ed undici sconfitte

Coppa Italia 1982/1983: due pareggi e tre sconfitte

Campionato di Serie A 1982/1983: sei vittorie, quindici pareggi e nove sconfitte

Coppa Italia 1983/1984: due vittorie, due pareggio ed una sconfitta

Campionato di Serie A 1983/1984 [retrocessione in Serie B]: sei vittorie, tredici pareggi ed undici sconfitte

Terzo incarico

Coppa Italia 1987/1988: due vittorie e tre sconfitte

Campionato di Serie B 1987/1988 (dalla I giornata alla XIX giornata): quattro vittorie, otto pareggi e sette sconfitte

 

FRANCESCO SCOGLIO (tre incarichi)

 

Primo incarico

Coppa Italia 1988/1989: una vittoria, tre pareggi ed una sconfitta

Campionato di Serie B 1988/1989 [conquista della promozione in Serie A]: sedici vittorie, diciannove pareggi e tre sconfitte

Coppa Italia 1989/1990: una vittorie ed una sconfitta

Campionato di Serie A 1989/1990: sei vittorie, diciassette pareggi e tredici sconfitte

Secondo incarico

Campionato di Serie A 1993/1994: cinque vittorie, undici pareggi e due sconfitte

Coppa Italia 1994/1995: tre vittorie ed una sconfitta

Campionato di Serie A 1994/1995 (dalla I giornata alla X giornata) [retrocessione in Serie B]: tre vittorie, due pareggi e cinque sconfitte

Terzo incarico

Campionato di Serie B 2000/2001 (dalla XXIII giornata alla XXIV giornata con Claudio Onofri, poi dalla XXV giornata alla XXXVIII giornata da solo): prima una vittoria ed un pareggio; poi cinque vittorie, otto pareggi ed una sconfitta

Coppa Italia 2001/2002: due vittorie e tre pareggi

Campionato di Serie B 2001/2002 (dalla I giornata alla XVIII giornata): sei vittorie, sette pareggi e cinque sconfitte

 

CLAUDIO MASELLI (tre incarichi)

 

Primo incarico

Campionato di Serie A 1992/1993 (dalla XXII giornata alla XXXIV giornata): tre vittorie, nove pareggi ed una sconfitta

Coppa Italia 1993/1994: una sconfitta

Campionato di Serie A 1993/1994 (dalla I giornata alla XVI giornata): tre vittorie, cinque pareggi ed otto sconfitte

Secondo incarico

Campionato di Serie A 1994/1995 (dalla XXV giornata alla XXIV giornata; Spareggio per evitare la retrocessione in Serie B) [retrocessione in Serie B]: tre vittorie, quattro pareggi pareggi e quattro sconfitte (delle quali una dopo i calci di rigore)

Terzo incarico

Campionato di Serie B 1997/1998 (dalla VI giornata alla XV giornata): quattro vittorie, un pareggio e cinque sconfitte

 

IVAN JURIĆ (tre incarichi)

 

Primo incarico

Coppa Italia 2016/2017: due vittorie ed una sconfitta

Campionato di Serie A 2016/2017 (dalla I giornata alla XXV giornata): sei vittorie, sette pareggi e dodici sconfitte

Secondo incarico

Campionato di Serie A 2016/2017 (dalla XXXII giornata alla XXXVIII giornata): due vittorie, un pareggio e quattro sconfitte

Coppa Italia 2017/2018: una vittoria

Campionato di Serie A 2017/2018 (dalla I giornata alla XII giornata): una vittoria, tre pareggi ed otto sconfitte

Terzo incarico

Campionato di Serie A 2018/2019 (dalla IX giornata alla XIV giornata con il recupero – come terzo incontro – della I giornata): tre pareggi e quattro sconfitte