Un derby vinto dal Genoa con molti records - Fondazione Genoa 1893

Un derby vinto dal Genoa con molti records

Un derby vinto dal Genoa con molti records

lerager museo

Lukas Lerager, il primo straniero a segnare una rete in Coppa Italia nei Derbies della Lanterna

La vittoria rossoblù di ieri nel centoquattresimo Derby della Lanterna a livello ufficiale e tredicesimo in Coppa Italia ha presentato parecchie curiosità statistiche.

Per la prima volta nelle sfide nella soprammenzionata competizione una squadra che si è trovata in svantaggio ha vinto l’incontro (incredibilmente, allargando il discorso anche alle partite di Campionato, era da Genoa-Sampdoria 2-1 di domenica 30 aprile 1995, che il risultato non veniva ribaltato – neppure momentaneamente! – sicché tra quel derby e questo c’è stata una «striscia» di trentasei derbies ufficiali, dei quali solamente tre «a reti bianche» – in cui il fatto non è accaduto) ed ha segnato tre reti in un tempo (solamente la Sampdoria vittoriosa in trasferta per 3-1 nel derby di domenica 22 giugno 1958 aveva realizzato complessivamente più di due reti, anch’essa nella ripresa dopo un primo tempo terminato 0-0); inoltre per il Genoa è una «prima» assoluta, visto che le altre cinque volte in cui aveva segnato più di due reti – in Campionato, sempre a livello di Serie A – le aveva sempre realizzate «spalmandole» tra i due tempi. Inoltre, visto che nel ritorno del Girone Eliminatorio B della Coppa Italia 1958 aveva vinto 2-0 in casa della Sampdoria domenica 13 luglio, il Genoa detiene in tale competizione il maggior numero – due – di vittorie con più di una rete di scarto nei nove incontri non terminati in parità. Gianluca Scamacca è il quarto giocatore a segnare più di una rete nei derbies genovesi di Coppa Italia dopo Oliviero Conti, che aveva realizzato per i blucerchiati le prime due reti, eguagliato mercoledì 18 settembre 1996 dal sampdoriano Vincenzo Montella e dal genoano Marco Nappi, che avevano siglato i quattro goals di Genoa-Sampdoria 2-2 (nella replica dell’incontro, disputata mercoledì 2 ottobre, il Genoa si impose per 2-0, mettendo al sicuro al 47’ della ripresa il risultato con Pier Giovanni Rutzittu, il primo – avendo sostituito cinque minuti prima Dario Morello – in assoluto ad andare in rete da subentrato, seguito ventiquattro anni, un mese e ventiquattro giorni dopo dal danese Lukas Lerager, il quale gli ha strappato il record di più veloce – due minuti e quarantasei secondi – tra i goleadors rossoblù dal momento del suo ingresso in campo, collocandosi al secondo posto assoluto dopo il blucerchiato Francesco Flachi, in rete dopo un paio di minuti in Genoa-Sampdoria 1-2 di martedì 3 settembre 2002, ed è stato il primo realizzatore straniero dopo ventisette reti segnate da ventuno calciatori – tredici della Sampdoria e dieci del Genoa – italiani). Dal primo derby ufficiale – Sampdoria-Genoa 3-0 di domenica 3 novembre 1946 – solamente in cinque anni solari se ne sono disputati più di due a livello ufficiale: il 1958 (l’unico con quattro, di cui due di Coppa Italia), il 1964, il 2002 – uno fu di Coppa Italia –, il 2016 e il 2020 (tre ciascuno). Nell’anno con il numero massimo di derbies il Genoa ottenne una vittoria, un pareggio e due sconfitte; nel 1964 due vittorie ed una sconfitta; nel 2002 un pareggio e due sconfitte; nel 2016 una vittoria e due sconfitte; invece, nel 2020 (giocando sempre in trasferta e «a porte chiuse», due volte a livello di Campionato ed una di Coppa Italia) non ha conosciuto sconfitta, pareggiando una volta e vincendo due (delle cinque l’attuale è stata, quindi, l’annata più favorevole ai rossoblù).

 

Stefano Massa

(membro del Comitato Storico Scientifico del Museo della Storia del Genoa)