La Fondazione Genoa 1893 è stata costituita il 7 marzo 2006. Il successivo 5 settembre ha conseguito, con Decreto della Regione Liguria, il formale riconoscimento e la personalità giuridica.
    La Fondazione è nata su iniziativa del Presidente del Genoa Cricket and Football Club, Enrico Preziosi, in una fase delicata nella storia della società, traendo spunto e profitto dalle vicende contingenti, come reazione della comunità genoana e a garanzia per il futuro.
    L’Ente è una “Fondazione di partecipazione”: gli aderenti, che sottoscrivono contribuzioni nelle diverse forme previste dallo Statuto, possono esprimere il loro voto per la nomina di membri del Consiglio di Indirizzo, che concorre a sua volta alla nomina del Consiglio di Reggenza.

    La Fondazione ha ricevuto dal suo fondatore una dotazione iniziale consistente in una somma di denaro, nonché nelle azioni rappresentative del 25% del capitale sociale del Genoa-Società con la garanzia di preservarne l’integrità del capitale sociale per dieci anni a seguito del venir meno della suddetta garanzia, le azioni sono state retrocesse, garantendosi così la Fondazione un ricavo idoneo a concorrere alla sopravvivenza sua e del Museo per i prossimi anni.

    La Mission della Fondazione è:

    • promuovere tra le nuove generazioni la crescita della comunità di sostenitori del Genoa e l’identificazione nei valori veicolati dalle sue tradizioni sportive, nell’ottica della loro valenza socio-culturale;
    • curare la raccolta di documentazione e materiali di pertinenza storica; promuovere ricerche nel contesto della storia della città di Genova e di quella del gioco del calcio in Italia, perseguendone la divulgazione mediante l’allestimento e la gestione di una struttura espositiva permanente;
    • promuovere nel mondo giovanile ligure e presso le categorie svantaggiate o disagiate iniziative e strumenti di divulgazione e partecipazione al calcio – come spettacolo, pratica, fonte di aggregazione e promozione della condizione giovanile – secondo valori di sportività, lealtà e civiltà;
    • promuovere la pratica del calcio giovanile e dilettantistico in Liguria e nello specifico la ricerca e la formazione, sportiva ed educativa, di giovani talenti; allestire iniziative di studio e di proposta riformatrice dell’ordinamento sportivo italiano con particolare riguardo a quello del calcio;
    • collaborare con il Genoa-Società, quale entità primaria degli interessi diffusi della comunità genovese e dei sostenitori del Genoa, assistere e sostenere il club, mantenendo una costante informazione sulle sue attività e favorendone la crescita sportiva.

    I seguenti dati vengono pubblicati allo scopo di agevolare le Pubbliche Amministrazioni interessate nell’ottemperanza degli obblighi di legge in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione delle informazioni.

    2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020

    I seguenti dati vengono pubblicati nell’ottemperanza degli obblighi di legge relativi alla disciplina dell’istituto del cinque per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche.

    2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020

    ORGANIGRAMMA

      Sig. Giovanni Blondet

      Dott. Antonio Rosina

      Avv. Paolo Gatto

      Sig. Giovanni Blondet

      Dott. Luca Barabino

      Avv Giorgio Guerello

      Prof. Andrea D’Angelo

      Prof. Sergio Maria Carbone

      Prof. Andrea D’Angelo

      Prof. Sergio Maria Carbone

      Sig. Giovanni Blondet

      Dott. Antonio Rosina

      Avv. Paolo Gatto

      Avv. Giorgio Guerello (Rappresentante Comune di Genova)

      Avv. Eugenio Segalerba

      Avv. Paolo Gatto

      Sig. Giovanni Blondet

      Prof. Alberto Maria Benedetti

      Avv. Giorgio Guerello

      Sig. Roberto Martini

      Dott. Luca Barabino

      Avv Giorgio Guerello

      Sig. Roberto Martini

      Avv. Paolo Gatto

      Prof. Andrea D’Angelo

      Prof. Sergio Maria Carbone

      Sig. Gian Paolo Samengo

      Sig. Mauro Stratta

      Prof. Andrea D’Angelo

      Prof. Sergio Maria Carbone

      Sig. Enrico Neri

      Sig. Maurizio Pezzolo

      Sig. Gian Paolo Samengo

      Dott. Luca Barabino

      Sig.ra Monica Benvenuto

      Avv. Giacomo Berrino

      Prof. Bruno Lantieri

      Dott. Paolo Lavagetto

      Dott. Giovanna Liconti

      Sig. Roberto Martini

      Dott. Enrico Montolivo

      Sig.ra Cristina Moresino

      Dott. Ilaria Cavo (Rappresentante Regione Liguria)

      Prof. Bruno Lantieri

      Sig. Paolo Lavagetto

      Dott. Giovanna Liconti

      Dott. Enrico Montolivo

      Sig.ra Cristina Moresino

      Avv. Eugenio Segalerba

      Avv. Stefano Scotto

      Sig. Giovanni Villani

      Dott. Angelo Berlangeri (Rappresentante Regione Liguria)

      Dott. Pietro Berrino

      Sig.ra Tiziana Cabona

      Dott. Enrico Montolivo

      Sig. Enrico Neri

      Avv. Giorgio Guerello (Rappresentante Comune di Genova)

      Dott. Fabio Morchio (Rappresentante Regione Liguria)

      Avv. Lorenzo Zito  (Rappresentante Provincia)

      Sig.ra Cristina Moresino

      Avv. Gianni Roy

      Dott. Cesare Robello

      Avv. Maurizio Mascia

      Dott. Maddalena Costa

      Dott. Matteo Costigliolo

      Dott. Federico Musso Piantelli

      Prof. Virgilio Bachi

      Avv. Federico Odero

      Dott. Corrado Levo

      Dott. Daniele Bruzzone

      Sig. Paolo Marini

      Dott. Luca Barabino

      Prof. Alberto Maria Benedetti

      Sig. Massimo Cataldi

      Avv. Roberto Giovanetti

      Avv. Giorgio Guerello (Rappresentante Comune di Genova)

      Dott. Alberto Marcheselli

      Sig. Ivan Miliotti

      Dott. Enrico Montolivo

      Dott. Fabio Morchio (Rappresentante Regione Liguria)

      Sig.ra Cristina Moresino

      Avv. Luca Svampa

      Avv. Gianni Roj

      Avv. Maurizio Mascia

      Dott. Maddalena Costa

      Dott. Luca Barabino

      Prof. Alberto Maria Benedetti

      Sig. Massimo Cataldi

      Avv. Roberto Giovanetti

      Avv. Giorgio Guerello (Rappresentante Comune di Genova)

      Dott. Alberto Marcheselli

      Sig. Ivan Miliotti

      Dott. Enrico Montolivo

      Dott. Fabio Morchio (Rappresentante Regione Liguria)

      Sig.ra Cristina Moresino

      Avv. Luca Svampa

      Avv. Gianni Roj

      Avv. Maurizio Mascia

      Dott. Maddalena Costa

      Rag. Riccardo Puleo

      Dott. Alberto Marchese

      Dott. Enrico Zappa

      Rag. Riccardo Puleo

      Dott. Stefano Lunardi

      Dott. Enrico Zappa

      Rag. Riccardo Puleo

      Dott. Ermanno Martinetto

      Dott. Enrico Zappa

      Dott. Giuseppe Spotorno

      Dott. Emilio Gatto

      Rag. Riccardo Puleo

      Dott. Giuseppe Spotorno

      Dott. Emilio Gatto

      Rag. Riccardo Puleo

      ELEZIONI

        Possono votare i Sottoscrittori e gli Abbonati Sottoscrittori.
        La Fondazione Genoa 1893 rilascia ad ogni sottoscrittore un attestato indicante il nominativo, l’ammontare versato e inoltre certifica il corrispondente diritto di voto per eleggere, ogni tre anni, i rappresentanti nel Consiglio di Indirizzo.

        Le elezioni dei rappresentanti dei sottoscrittori avvengono attraverso il sito internet della
        Fondazione attraverso username e password personali assegnate ad ogni sottoscrittore. Ogni singolo voto è ponderato sulla base del valore del versamento effettuato rispetto al totale delle sottoscrizioni raccolte.

        NEWS E RASSEGNA STAMPA

          La Rassegna Stampa è accessibile esclusivamente ai Sottoscrittori e agli Abbonati Sottoscrittori della Fondazione.
          Il primo accesso alla Rassegna Stampa potrà avvenire mediante l’inserimento del proprio codice fiscale.

          Le iniziative della Fondazione

          Nel luglio 2006 è stato organizzato in collaborazione con la Facoltà di Giurisprudenza di Genova il convegno “Quale riforma per il calcio” e a dicembre è nata la collana editoriale “Quaderni della Fondazione” con la sua prima pubblicazione “Essere Genoani”. Sempre nello stesso anno la Fondazione si è dotata di un proprio sito web www.fondazionegenoa.com.
          Il 2007 la vede partecipare alla costituzione dell’Associazione Genoa Cricket 1893 sostenendone, per un periodo, i costi ed avviare un progetto per il calcio giovanile dilettantistico in collaborazione con le società Amicizia Lagaccio, CerialeCisano, Corte 82, Nuova San Fruttuoso.
          A seguire, nello stesso anno, in armonia con i suoi scopi statutari, è tra gli enti promotori del Corso di Perfezionamento in “Diritto dello Sport Professionistico” istituito dall’Università degli Studi di Genova. Segue l’uscita del secondo volume di “Quaderni della Fondazione” con la pubblicazione “Il destino nelle mani” e in collaborazione con la casa editrice De Ferrari è dato alle stampe un cofanetto di 3 volumi dedicati alla storia del Genoa dal titolo “La leggenda genoana”.
          Nel 2008 è pubblicato un nuovo Quaderno della Fondazione fuori collana, il “Dizionario illustrato dei giocatori genoani” di Davide Rota e la Fondazione collabora all’organizzazione della festa del 115 anno del Genoa cfc sostenendone parte dei costi. Ad ottobre poi partecipa al convegno organizzato presso il Palazzo della Borsa di Genova dal titolo “Lo sport e la Grande Guerra” e attraverso il proprio sito apre un servizio per la rassegna stampa giornaliera della squadra.
          A fine anno il pittore Flavio Costantini realizza una serigrafia dal titolo “Genoa: il cuore della città”, con tiratura limitata a 500 esemplari firmati e numerati a mano dall’artista.
          Segue la pubblicazione del terzo volume di “Quaderni della Fondazione” con il volume del giornalista Gessi Adamoli dal titolo “Le mie figurine rossoblù. Trent’anni di Genoa vissuti in prima persona”.
          Nel giugno 2009 viene creato, nei locali della sede, ed aperto al pubblico il Museo della Storia del Genoa che ottiene con provvedimento ministeriale il riconoscimento del rilevante interesse culturale ex art. 48, c. 6, d. lgs. 42/2004 e art. 8, c.2, lett.f) DPR 233/2007.
          Il 30 aprile 2009 l’Ente partecipa presso la Facoltà di Scienze Motorie all’Università di Torino al seminario “Gli esordi (1893-1915) della squadra maestra del calcio in Italia”.

          Nel 2010 viene affidato ad uno gruppo di architetti uno studio di fattibilità per la ristrutturazione dello Stadio “Luigi Ferraris”. Con Costa Art, stamperia di Salita Santa Caterina (Genova) si realizza una serie di fotografie artistiche, riportate su tela, ispirate alla storia del Grifone. L’attore comico genovese Carlo Denei pubblica, nello stesso anno, patrocinato dalla Fondazione, il volume “Dove osano i grifoni” edito da A&A nel mese di dicembre, cui seguirà una seconda uscita dal titolo “Gocce di Genoa su di noi”.

          Dal 2011 al 2015 la Fondazione fa dono di libri, magneti ed altri gadgets ad Emergency per la sua rituale vendita natalizia. Prende il via nel 2011 l’iniziativa “Locali Amici della Fondazione”, che vede la collaborazione, a scopo ricreativo tra l’Ente ed alcuni spazi genovesi e liguri.

          Il 31 maggio 2012, in accordo con l’Associazione Amici della Chiesa Anglicana, la Fondazione e il Genoa cfc permettono l’esposizione, nei locali della Chiesa, della Coppa Fawcus in occasione dei festeggiamenti del Giubileo di Diamante della Regina Elisabetta II.

          Con l’appoggio del Comune di Genova viene intanto permessa l’installazione di cinque cartelli segnaletici, all’esterno dell’area Porto Antico per indicarne l’ubicazione esatta.
          In omaggio a Sir J.R. Spensley (1867-1915), pioniere inglese del football, nel centenario della sua scomparsa, la Fondazione organizza nelle sue sale un convegno dal titolo “One special gentleman in Genoa” in collaborazione con il Centro Studi Mario Mazza e con la partecipazione del Console di Gran Bretagna.
          Infine il Comitato Storico interviene alla conferenza di presentazione del volume “Quando vinceva il Quadrilatero. 1908-1928: gli anni d’oro del calcio piemontese” presso la Loggia di San Sebastiano ad Ovada.

          Nel 2016 la Fondazione e l’Associazione Spensley realizzano la maglia storica dell’ex calciatore Franco Ferrari e si apre una rubrica settimanale, in collaborazione con il sito Genoa News, dal titolo “Il Grifone racconta” dedicata ai giocatori del Genoa che ne hanno fatto la storia.
          Il Rotary Club di Novi Ligure nel mese di ottobre invita il Comitato Storico della Fondazione a tenere nella sua sede la conferenza “Le relazioni anglo-genovesi e le origini del football a Genova” e sempre
          nello stesso periodo l’artista genovese Nicola Montera realizza per la Fondazione una serie di illustrazioni grafiche con tecnica mista, in edizione limitata, numerate e autografate.

          Ad ottobre la Fondazione ha partecipato a due convegni sulle tecnologie per i Beni Culturali: il primo presso il Real Collegio di Lucca e il secondo presso il Piccolo Teatro di Milano.
          A fine anno l’Ente inizia una nuova collaborazione con la ditta “Handmade Emanuela” per la realizzazione di capi rossoblù in maglia e realizza in collaborazione con l’Associazione “Per Staglieno Onlus” l’iniziativa “Rendiamo omaggio alla Storia”, un giro guidato presso il Cimitero Monumentale di Genova sulle tombe di personaggi illustri genoani (calciatori, presidenti, cantanti, attori etc).
          Nel 2017 con il Municipio Val Bisagno l’Ente provvederà all’installazione di due pannelli storico-descrittivi alle estremità del Ponte Carrega, luogo storico per la Città e per la storia della squadra. Nel 2018 è in programma la pubblicazione di un nuovo quaderno della Fondazione dedicato ai tabellini delle partite del Genoa.

          PARTNER E SPONSOR

            La Fondazione Genoa 1893, forte delle esperienze maturate, è impegnata nella costruzione di rapporti di collaborazione e partecipazione per le finalità d’uso, coinvolgendo nelle attività culturali enti, istituzioni e società che ne condividano missione e scopi istituzionali.

            I punti di contatto tra la Fondazione e le aziende sono molteplici. Per soddisfare gli obiettivi di business e il ritorno di valore sugli investimenti, rafforzando al contempo il legame con il territorio, la Fondazione propone un’articolata serie di programmi di sponsoring, realizzando, su richiesta, progetti mirati a valorizzare identity e core business di realtà che appartengono al mondo di impresa.

            Le aziende e gli enti che aderiscono al programma di Sponsorship Istituzionale corroborano la missione sociale e culturale della Fondazione con una presenza costante a sostegno di tutte le attività promosse nel corso dell’anno.
            In qualità di Partner, le aziende possono altresì intraprendere con la Fondazione una serie di iniziative o supportare il Museo nell’acquisizione di nuovi cimeli destinati ad arricchire il patrimonio della collezione permanente.

            Scegliere di diventare Sponsor principale di un evento espositivo permette alle aziende di raggiungere immediata visibilità sia a livello internazionale sia sul territorio.
            L’inserimento del logo e del profilo aziendale dello Sponsor nei materiali di comunicazione è supportato da una continua presenza nelle attività collaterali alle mostre.
            La Fondazione Genoa valuta con particolare interesse la possibilità di instaurare collaborazioni per eventi diretti al coinvolgimento del territorio.

            Uno degli obiettivi strategici della Fondazione è la crescita culturale dei visitatori e delle nuove generazioni. Sostenere l’attività didattica della Fondazione significa partecipare all’ideazione e realizzazione dei laboratori creativi. Un’opportunità straordinaria in termini di comunicazione per l’immagine di un’azienda, che può beneficiare nel corso nell’anno di molteplici momenti di consolidamento dei rapporti con la comunità locale.

            Diventare Sponsor Tecnico significa far conoscere il proprio prodotto, associandolo in modo concreto a un contesto di alto valore culturale. Sono innumerevoli gli oggetti integrati negli allestimenti permanenti del Museo: gli arredi innanzitutto, ma anche dispositivi elettronici e infrastrutture di supporto alla visita.

              Il Museo della Storia del Genoa si trova nel cuore del Porto Antico all’interno di Palazzina San Giobatta, in un polo turistico meta di turisti e visitatori. Si tratta di una struttura su più livelli, che rimanda a un intreccio di stili antico e moderno, al connubio tra sport e cultura, a un contenitore di valori e sentimenti.

              Lunedì chiuso

              Martedì – Domenica: 10 – 19

              Ultimo ingresso un’ora prima della chiusura del Museo

              Il Museo della Storia del Genoa è chiuso nei giorni 1° gennaio, Pasqua, 2 giugno, Ferragosto, 16 agosto, Natale e Santo Stefano.

              Intero -> 5.00€
              Ridotto -> 3.50
              Over 60 e disabili* -> 4.00€
              Titolare DNA Genoa -> 3.00€
              Due adulti e un ragazzo -> 10.00€
              Gruppi** -> 3.50€
              Amico Museo*** -> 80.00€
              Possessore Card Musei Genova (sconto 20%)
              Intero – > 4.00€
              Ridotto -> 2.00€
              Over 65 e disabili* -> 3.00€
              Due adulti e un ragazzo -> 8.00€

              * accompagnatore gratuito

              **ogni 20 persone un accompagnatore gratis

              ***ingresso annuale e quota sottoscrittore


              Convenzioni

              CARD SCUOLE INSEGNANTI ANNUALE – Ingresso gratuito

              Il Museo della Storia del Genoa è situato nel cuore del Porto Antico all’interno di Palazzina San Giobatta presso il Genoa Museum and Store.
              Il Museo è facilmente raggiungibile con mezzi pubblici e privati.
              In questa pagina trovate tutte le indicazioni su come muovervi in base ai diversi mezzi utilizzati.

              Chi arriva da fuori Genova in auto può percorrere l’autostrada sino all’uscita Genova Ovest. Superato il casello è consigliabile immettersi sulla sopraelevata e uscire al primo svincolo (Piazza Cavour).

              Oppure:
              Uscita Genova Nervi, immissione in Corso Europa e seguire le indicazioni per il Porto Antico.

              Per maggiori informazioni cliccare qua

              Stazione Genova Piazza Principe
              (1 km, 15/20 minuti a piedi)

              • Fermata davanti alla Stazione Marittima autobus linea n. 1 (discesa Caricamento)
              • Metropolitana direzione De Ferrari, fermata San Giorgio

              Stazione Genova Brignole
              (2,5 km, 35 minuti a piedi)

              • Autobus linea n. 13 direzione Turati / Metrò San Giorgio discesa al Capolinea
              • Metropolitana direzione Brin, fermata San Giorgio

              Per maggiori informazioni cliccare qua.

              Dall’aeroporto Cristoforo Colombo il Porto Antico è raggiungibile:

              • In taxi (circa 15 minuti)
              • In autobus con il Volabus (circa 30 minuti, fermata Piazza De Ferrari e proseguimento a piedi per via San Lorenzo.  Il biglietto costa € 6,00 ed è acquistabile a bordo.

              Servizio via mare (circa 35 minuti) che collega Pegli (Molo Archetti – posteggio a pagamento) con l’Area del Porto Antico. Il biglietto costa € 3,00 ed è acquistabile a bordo.

              Ampie possibilità di parcheggio all’interno del Porto Antico di Genova.

              Parcheggi Area Porto Antico

              Park 1 Calata Gadda
              Tariffa diurna: 1,80 € all’ora
              Tariffa notturna: 2,00 € dalle 20,00 alle 3,00 (forfait)
              203 posti nei giorni feriali di cui 4 riservati disabili
              260 posti nei weekend di cui 7 riservati disabili

              Park 2 Autosilo
              Tariffa diurna: 1,80 € all’ora
              Tariffa notturna: 2,00 € dalle 20,00 alle 3,00 (forfait)
              8 posti riservati disabili
              323 posti di cui 8 posti riservati disabili

              Park 3 Porta Siberia
              Tariffa diurna: 2,00 € all’ora, 1€ prima mezz’ora
              Tariffa notturna: 2,00 € dalle 20,00 alle 3,00 (forfait)
              80 posti di cui 3 posti riservati disabili

              Park 4 Cannoniere
              Tariffa diurna: 2,00 € all’ora, 1€ prima mezz’ora
              Tariffa notturna: 2,00 € dalle 20,00 alle 3,00 (forfait)
              43 posti

              Park Mercanzia
              (esterno Area Porto Antico)
              Tariffa diurna: 2,00 € all’ora, 1€ prima mezz’ora
              Tariffa notturna: 2,00 € dalle 20,00 alle 3,00 (forfait)
              77 posti di cui 2 posti riservati disabili

              Esterno all’area Porto Antico:

              Park Acquario
              Tariffa diurna: 2,00 € all’ora
              Tariffa notturna: 1,00 € all’ora
              Posti totali 167, di cui 4 posti per disabili.

                La Fondazione Genoa 1893, fondazione privata senza scopo di lucro, vive della dotazione del fondatore, del ricavato delle sue attività, delle sottoscrizioni e delle liberalità dei suoi sostenitori.

                Il tuo contributo ci aiuterà ad intraprendere nuove iniziative per il perseguimento dei suoi scopi, a migliorare il nostro Museo, ad accrescere la nostra offerta e ad arricchire i nostri spazi con nuovi materiali e nuove tecnologie, senza dimenticare le attività di conservazione, ricerca, esposizione e didattica.

                Si può sostenere l’attività della Fondazione attraverso contributi ed erogazioni liberali oppure diventando sottoscrittori della Fondazione.

                E’ possibile effettuare donazioni in favore della Fondazione Genoa 1893 e contribuire così a sostenere i suoi progetti tramite uno dei sistemi di pagamento consentiti (versamento postale; bonifico bancario; carta di credito o pay pal; assegno bancario).








                L’importo minimo per diventare sottoscrittori è fissato in 50 euro, mentre non esistono limiti massimi per i versamenti. Viene rilasciato un attestato che indica il nominativo del sottoscrittore, l’ammontare versato e certifica il corrispondente diritto di voto.

                Per sostenere si può procedere attraverso:

                • versamento diretto in favore di: “Fondazione Genoa 1893” presso
                  • BANCA CARIGEc/c n. 12151/80  ABI 06175  CAB 01413  CIN 
                • bonifico bancario: coloro che versano mediante accredito bancario sono pregati di indicare il proprio nominativo, indirizzo, recapiti e codice fiscale nella causale e riceveranno la ricevuta del versamento.
                  • Intestato a: FONDAZIONE GENOA 1893
                  • Iban: IT48 Z0617501413000001215180
                  • Banca Carige, Ag. 13 – Genova
                • in contanti presso gli uffici della Fondazione (Via al Porto Antico 4 – Palazzina San Giobatta) dal martedì al venerdì in orario continuato 10-18.
                • online mediante carta di credito o pay pal. Si prega di comunicare il proprio nominativo, indirizzo, recapiti e codice fiscale.





                Diventa Sottoscrittore





                 

                Abbonati Sottoscrittori

                 

                Per diventare Abbonato-Sottoscrittore puoi, in occasione delle campagne abbonamenti, versare il 7% aggiuntivo dell’importo dell’abbonamento sottoscritto alla Fondazione Genoa 1893, quale contributo destinato a finanziare la Fondazione e le sue attività.
                L’iniziativa avviene in piena sintonia e condivisione degli obiettivi di sviluppo e dei valori comuni per tutte le attività della Fondazione stessa.
                Il versamento di questo importo consente di partecipare all’elezione di quattro membri del Consiglio di Indirizzo; ogni abbonato esprimerà un voto, senza distinzioni tra gli ordini di posto cui gli abbonamenti si riferiscono.

                CONTRIBUTO 5 X 1000

                Per raggiungere gli obiettivi prefissati, la Fondazione Genoa 1893 ha bisogno del sostegno e della partecipazione di tutti. Anche il più piccolo contributo, ideale o concreto, è utile per realizzare le iniziative avviate e future.

                Con la prossima dichiarazione dei redditi, senza dover sostenere alcun costo aggiuntivo, destina il tuo 5xmille alla Fondazione Genoa.

                A te non costa nulla, per noi ha un valore inestimanbile!

                •  Cerca nel modulo della Dichiarazione dei Redditi (Modello Unico, 730, CUD) lo spazio: “Scelta per la destinazione del Cinque per Mille dell’IRPEF”
                • Firma nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997
                • Scrivi il codice fiscale della Fondazione Genoa 1893 sotto la firma e nell’apposito spazio:

                01634160996

                Si precisa che la destinazione del contributo 5 x mille non preclude la distinta e diversa destinazione dell’altro contributo 8 x mille della Dichiarazione dei Redditi, così come per legge.